AVVISO DEL SINDACO ALLA CITTADINANZA

15.01.2021

LA TERZA ONDATA #COVID CI RISPARMIERÀ?

Cari concittadini, dall’aggiornamento dei dati in nostro possesso, al momento rassicuranti ma non troppo, sembrerebbe di si.

Non facciamoci però troppe illusioni. DIPENDE TUTTO DA OGNUNO DI NOI: DAL NOSTRO COMPORTAMENTO DI SINGOLI CHE VIVONO IN COMUNITÀ.

Il pericolo non è scampato e la copertura vaccinale è minimale.

Per avere una copertura vaccinale sufficiente a raggiungere l’immunità di gregge serviranno ancora mesi, forse tutta la prima metà del nuovo anno.

Intanto, è opportuno ricordare, che ieri sono stati registrati in Sardegna non solo 275 nuovi casi di Covid-19, ma anche 10 decessi, così come avviene ormai, purtroppo, da parecchie settimane.

Dall’inizio della “seconda ondata”, quella post smeraldina, i decessi sono, a ieri, circa 740. A questi vanno aggiunti i 130 della “prima ondata”, quella in cui ci salvò la protezione del mare.

Sono invece, al 14 gennaio, numero 527 i pazienti ricoverati in reparti non intensivi (-5 rispetto al dato del giorno precedente), mentre i pazienti in terapia intensiva sono in lieve aumento (numero 50 rispetto ai 47 del giorno precedente).

Le persone in isolamento domiciliare in Sardegna al 14 gennaio sarebbero 16.876.

Inoltre, un dato che indicherebbe, in generale, la possibilità concreta di una terza ondata, è l’incremento della percentuale dei positivi rispetto al numero dei tamponi effettuati. E ciò evidenzierebbe che non tutti, in generale, hanno rispettato le regole durante le recenti festività natalizie e di fine anno.

L’aggiornamento della situazione corrente alla data odierna 15.01.2021, per l’emergenza Covid19 nel Comune di Macomer, evidenzia quanto segue.

Il numero attuale di positivi in città, sottoposti a quarantena presso il proprio domicilio, è pari a 24 persone.

Risulta inoltre un nostro concittadino positivo, ricoverato presso una struttura ospedaliera. Tali dati sono ufficiali e sono stati rilevati questa mattina dalla piattaforma per il tracciamento dei positivi e delle persone in quarantena della Regione Sardegna.

L’USCA del Distretto di Macomer è ormai pienamente operativa grazie allo all’encomiabile impegno dei medici che la compongono, anche se necessiterebbe del previsto e opportuno supporto infermieristico e amministrativo; la gestione dei casi risulta efficiente ed effettuata con tempistiche rapide che permettono un tracciamento preciso di tutti i positivi e dei loro contatti stretti.

Vi ricordiamo che l’attività dello Sportello Emergenza Covid è continuato anche durante le festività, così come al momento, e si rammentano i recapiti ai quali far pervenire le segnalazioni di tutte le condizioni di criticità legate all’emergenza Covid-19 nel nostro territorio:

  • numero telefonico: 338 728 8672
  • indirizzo mail: covid.protezionecivile@comune.macomer.nu.it

Lo Sportello è attivo dal lunedì al sabato dalle ore 10.00 alle ore 20.00.

Il numero telefonico dello Sportello Covid Comunale è inoltre disponibile, nei medesimi giorni e orari, per fissare l’appuntamento per il ritiro dei rifiuti prodotti esclusivamente da persone in quarantena o isolamento fiduciario, secondo le modalità indicate nelle comunicazioni che la Polizia Locale sta consegnando agli interessati.

L’operatività del Centro Operativo Comunale di Protezione Civile (C.O.C.), permane attiva come previsto dalla Pianificazione Speditiva, nella fase di allerta ROSSA, precedente innalzata con Ordinanza Sindacale n. 57/2020, per monitorare attentamente l’evoluzione della situazione.

Si invita la popolazione a utilizzare i numeri di emergenza e il 118 solo per i casi di effettiva necessità, al fine di evitare intasamenti delle linee e ritardi degli interventi per i casi di concreta urgenza ed emergenza.

 

SI RACCOMANDA ANCORA A TUTTA LA POPOLAZIONE

  • di non sottovalutare i sintomi da Covid 19, in particolare:

– febbre ≥ 37,5°C e brividi

– tosse di recente comparsa

– difficoltà respiratoria

– perdita improvvisa dell’olfatto (anosmia) o diminuzione dell’olfatto (iposmia), perdita del gusto (ageusia) o alterazione del gusto (disgeusia)

– naso che cola

– mal di gola

– diarrea (soprattutto nei bambini)

  • a contattare il proprio medico di base o pediatra di libera scelta qualora si abbiano uno o più sintomi o si venga a conoscenza di essere entrati a contatto con un positivo. Sarà il medico a valutare la situazione e approntare la corretta procedura.
  • a non uscire di casa, senza prima aver contattato il proprio medico curante qualora si abbiano sintomi di infezione respiratoria e febbre o si venga a conoscenza di essere entrati a contatto con un positivo;
  • ad osservare le indicazioni riguardanti il distanziamento sociale, l’igiene personale e degli ambienti di vita e di lavoro, secondo quanto previsto dalla normativa nazionale e regionale vigente;
  • ad attuare dei comportamenti responsabili finalizzati all’adozione delle misure di prevenzione ed autoprotezione individuale;
  • al rispetto delle regole sanitarie per la prevenzione del Covid 19, in particolare;
  • ad adottare comportamenti improntati alla massima prudenza;
  • ad evitare in ogni caso gli assembramenti;
  • al rispetto di tutte le disposizioni vigenti in materia, tra cui il nuovo DPCM del 03.11.2020, le ordinanze ministeriali, regionali e sindacali.

In relazione agli esiti delle ulteriori verifiche tuttora in corso, seguiranno nuovi avvisi alla popolazione e si invita pertanto a seguire gli aggiornamenti informativi riguardanti l’evoluzione della situazione in atto, consultando i canali di comunicazione istituzionali.

 

Macomer, 15.01.2021 

 

Il Sindaco 

Dott. Antonio Onorato Succu

 

Allegati